Menu

La pallavolo { le regole}

11 marzo 2018 - pallavolo, sport
La pallavolo { le regole}

LE REGOLE

LA POSIZIONE DEI GIOCATORI

La posizione dei giocatori all’inizio di ogni set determina l’ordine di rotazione, che deve essere mantenuto per tutta la durata del set: le posizioni sono numerate da 1 a 6 partendo dal difensore destro in senso antiorario; in questo modo si avranno 3 giocatori in prima linea (attacco)(posizioni 2, 3 e 4) e 3 giocatori in seconda linea (difensori) (posti 1, 6, e 5).

I giocatori di entrambe le squadre devono trovarsi all’interno del campo e nel proprio posto al momento del colpo di servizio per non incorrere nel fallo di posizione, che comporta la perdita dell’azione e l’assegnazione di un punto alla squadra avversaria. Dopo il servizio i giocatori sono liberi di muoversi.

Non esistono aree assegnate ad ogni posto: ciò che rileva sono le posizioni dei giocatori. Il difensore destro (posto 1) deve quindi trovarsi più indietro dell’avanti destro (posto 2) e più a destra del difensore centrale (posto 6); l’avanti centrale (posto 3) deve stare più a sinistra dell’avanti destro (posto 2), più a destra dell’avanti sinistro (posto 4) e più vicino alla rete del difensore centrale (posto 6). Quando la squadra che non ha servito conquista il punto (e quindi anche il servizio), questa deve ruotare in senso orario.

Gli schemi di gioco sono elaborati in maniera da rispettare l’ordine di rotazione e al contempo avere una disposizione efficiente, che permetta di non lasciare zone scoperte all’attacco avversario e costruire agevolmente la propria azione di attacco.

RUOLI DEI GIOCATORI

I ruoli dei giocatori in campo sono:

A lui sono indirizzati tutti i palloni (provenienti dalla ricezione o dalla difesa) che dovranno essere smistati agli schiacciatori.Deve essere un leader, non soltanto in campo, ma anche fuori. Deve possedere un patrimonio di capacità coordinative che deve essere il più ampio possibile, sulla cui base si può inserire un elevato livello della tecnica specifica del palleggio. È sicuramente il giocatore che coopera maggiormente con l’allenatore e ne condivide programmi e strategie.

Chiamato così perché il giocatore attacca dalla posizione centrale zona 3 della prima linea. Di norma il centrale in difesa, una volta concluso il suo turno di servizio, viene sostituito dal libero. Il centrale viene impegnato più spesso a muro degli altri giocatori perchè deve raddoppiare, ovvero assistere il muro sia da posto 4 che da posto 2. Nella pallavolo moderna quasi sempre il centrale, nelle rotazioni in cui si trova in zona di difesa, viene sostituito dal libero non appena terminato il suo turno di servizio.

È probabilmente il ruolo più faticoso di tutti, perché richiede al giocatore sia di ricevere, che d’attaccare. Solitamente gli schiacciatori laterali tendono ad eccellere in uno soltanto dei due compiti principali cui sono preposti. Le zone occupate dai giocatori di questo ruolo sono la zona 4 (quando il giocatore si trova in prima linea) e la zona 6 (quando è in seconda linea). Prima dell’introduzione del ruolo del “libero”, il laterale in seconda linea stazionava in zona 5, mentre in zona 6 veniva schierato il centrale. Poiché il libero non può attaccare, quando è stato introdotto nelle regole di gioco, quasi tutte le squadre hanno spostato il libero in zona 5 e il laterale in zona 6.

Essendo sottoposto a regole particolari, che lo distinguono dagli altri giocatori, indossa una maglia di colore diverso da quelle dei suoi compagni di squadra, in modo da essere riconoscibile.

Il libero ha la caratteristica di giocare solo in seconda linea (zone 1, 6 e 5)ed è quindi specializzato nei fondamentali di ricezione e difesa. il libero a contrario degli altri giocatori :

Le sostituzioni che coinvolgono il libero sono illimitate e devono essere effettuate a gioco fermo prima del fischio di autorizzazione al servizio, senza chiedere l’autorizzazione all’arbitro. Di solito, nella pallavolo moderna, il libero entra al posto del centrale che è in seconda linea, dopo che quest’ultimo ha completato il suo turno di battuta. Pertanto tra l’uscita del libero e il suo nuovo ingresso su un altro giocatore deve sempre intercorrere almeno un’azione di gioco.  Le caratteristiche principali di un Libero sono solitamente l’altezza non molto elevata.

 

vedi anche:

la pallavolo_fondamentali

la pallavolo_campo


Parse error: syntax error, unexpected 'if' (T_IF) in /home/humanit5/public_html/freelancefactory.it/wp-content/themes/metro-creativex/comments.php on line 1